Basta omicidi di stato

0
70

Riva Destra Varese, sostiene la campagna “basta omicidi di stato” condotta da Luigi Sciancalepore e l’associazione La Speranza, tesa a denunciare le esose richieste di Equitalia. L’imprenditore Sciancalepore di Lonate Ceppino infatti non avendo potuto pagare una cartella esattoriale a causa di fatture emesse e non onorate da RFI (ferrovie) ha visto in poco tempo lievitare il debito da 30 mila a 440 mila euro. Questo è uno dei casi in cui si è rischiato il suicidio che fortunatamente non è avvenuto mentre casi simili purtroppo hanno portato a gesti estremi che bisogna cercare di evitare. La proprietà di Equitalia è dello Stato quindi in questo caso è lo Stato che va condannato per istigazione al suicidio, specialmente nel caso in cui i cittadini non pagano per effettive difficoltà dimostrate. Lo Stato non può mettere il cappio intorno al collo tanto è vero che un Giudice “giusto” di Busto Arsizio ha sentenziato che un cittadino paghi le cartelle esattoriali per quanto è in grado di dare. Da quì la nostra solidarietà e impegno a fare fronte comune con “La Speranza” che la sentenza di Busto A. faccia fare passi concreti da parte del Governo per una giusta ridefinizione equa delle richieste di pagamento cominciando ad abolire interessi e commissioni. Per questo invitiamo tutti a sostenere la campagna e a solidarizzare Sabato 11 a Gallarate in Piazza Libertà dalle 8.30 alle 18.00

COORDINAMENTO RIVA DESTRA VARESE

Rispondi