Aprire la torre civica per il periodo di Expo

0
49
riceviamo e pubblichiamo:
torre expo

Egrergio Direttore, come si può continuare a raccontare favole alla gente e magari anche credendoci, che sarebbe ancora peggio. A cosa mi riferisco? Certamente alla bellissima iniziativa o meglio la proposta di Giampaolo di NCD, che vorrebbe aprire la torre civica per il periodo di Expo, sostenendo di riuscire a riqualificarla in tempo per l’evento e secondo lui con una modica spesa di 100.000 euro. Ma perché non smetterla con iniziative contingenti e guardare al futuro di Varese riqualificando seriamente la città, laddove vi sono opere che necessitano di interventi. Bella idea la torre civica, ma se per Expo non abbiamo un minimo di certezze sui visitatori perché impegnare finanziamenti che potrebbero andare verso opere più necessarie E poi siamo sicuri che a distanza di 15 giorni dall’ inizio di Expo, si riesca a renderla agibile? La proposta comunque rimane sulla scia non condivisibile della politica della cartolina. Tutto l’impegno solo e soltanto per il centro di Varese mentre il resto langue. Giampaolo di NCD si accorge a 15 giorni da Expo che si potrebbe riaprire la torre? Si potrebbe pensare ad una proposta fatta per andare sui giornali. Le necessità per Varese sono altre, a cominciare dalla riqualificazione dei quartieri rimandata di anno in anno. Vogliamo ricordare l’impegno del Comune ribadito alla fine dello scorso anno attraverso il Suo giornale nei giorni 11 novembre e 21 dicembre con articoli a firma Martinoli che annunciavano l’inizio di lavori per questa primavera. Riqualificazione ovviamente significa parcheggi, piazze strade, illuminazione attuazione del PEBA a beneficio anche di turisti e visitatori che arriveranno dopo Expo. Abbiamo già dato..con il parallelepipeto di Piazza Montegrappa costato un’enormità e possiamo spendere altrettanto per riaprire la torre per Expo? E poi che fine farà? Verrà richiusa e lasciata deperire dopo Ottobre e fare la fine della funicolare! Basta con le iniziative spot. Bisogna fare una seria programmazione prima di spendere le poche risorse disponibili per attrarre visitatori e turisti ma non pensando a Expo, che a ottobre chiuderà i battenti, (se comincerà a maggio), ma pensando al turismo a 360 gradi, con iniziative mirate per far fronte alle difficoltà che sta vivendo il comparto, con le strutture, che sono pronte a chiudere i battenti e a licenziare i dipendenti vedi l’albergo fiore all’occhiello di Varese. Possibile che non si abbia la giusta consapevolezza ? Fateci un favore , basta con le boutade che troviamo ogni volta che apriamo un giornale. Cari saluti.
Stefano Vanetti
Coordinatore turismo e territorio Riva Destra Varese

Rispondi