Abbiamo solo due mani! Roberto Malini

0
48

Abbiamo solo due mani!

Siamo concentrati su noi stessi e sui desideri che continuano a sorgere e crescere in noi! Abbiamo solo due mani, ma sono quasi sempre protese ad afferrare, a prendere o a soppesare la realtà, per valutare cosa è per noi conveniente. L’induismo ci ha consegnato la splendida immagine di Shiva Nararaja, il supremo danzatore, che di mani ne ha quattro. Le mani superiori simboleggiano il ciclo della creazione e della dissoluzione: la mano destra, con un piccolo tamburo, detta il ritmo alla germinazione e all’evolversi dell’universo; la mano sinistra, invece, genera fiamme, che nelle mani sapienti del dio ardono la materia, disponendola a una nuova generazione, come un bosco dopo l’incendio causato dal fulmine. La mani che stanno in basso, sono più vicine agli esseri umani e ai loro limiti di comprensione. La destra esprime un gesto di protezione: “Non temete!”. La sinistra invita tutti noi a partecipare al movimento naturale del mondo, alla cadenza naturale del tempo, entrando nella danza senza porsi troppe domande inutili. Perché la danza non è che la danza!

Rispondi