Raffaele Cattaneo

0
60

2 mila ragazzi provenienti da oltre 5 continenti si sono incontrati presso la sede delle Nazioni Unite a ‪#‎NewYork‬ per il “Change the World Model United Nations”, un laboratorio di formazione che permetterà loro di conoscere da vicino il funzionamento di istituzioni importanti. Si confrontano in un luogo significativo che è nato dalla risposta che vincitori e vinti diedero allo smisurato dolore e al fiume di sangue versato nell’ultimo conflitto mondiale e che nasce da un’idea in fondo semplice, ma che è insieme la più grande aspirazione dell’umanità: che possa essere possibile una pace permanente.

L’Heidelberg Istitute for International Conflict Research ha calcolato come nel mondo nel 2013 fossero in corso ben 414 conflitti, 45 dei quali giudicati ‘molto violenti’ e 20 classificati come vere e proprie ‘guerre’. Gli uomini da tempo hanno imparato che la forza della parola può essere ben più capace di risolvere le controversie della forza della spada; che la parola può essere il primo strumento per perseguire il bene comune. Proprio da questa visione sono nati i Parlamenti e la fiducia nella forza del diritto e della legge. Con questi ragazzi – insieme ad altri relatori come il campione del mondo Marco Tardelli, la cofondatrice della Fondazione San Patrignano, Letizia Moratti, e l’ambasciatore Sebastiano Cardi, ci siamo ritrovati nell’Aula di quello che in un certo senso è il Parlamento del Mondo. Il valore di ogni parlamento è analogo come uguale è l’idea ispiratrice: la parola è più forte della spada.

Il compito delle Istituzioni e della politica è valorizzare ciò che esiste per la autonoma capacità di organizzarsi delle persona e della società, far crescere dal basso ciò che esiste per la sconfinata creatività sociale. Le Istituzioni non sono mai ‘di qualcuno’, sono di tutti. Chi ha il compito di rappresentarle, deve sentire il valore e il peso di questa responsabilità che non ha eguali al servizio del bene comune. In un momento storico come questo, la buona Politica e il lavoro nelle Istituzioni rimane un baluardo della libertà del popolo e uno strumento per costruire una società più giusta.

 

Rispondi