PPE/ Mauro a Daul, uniamoci come l’UMP

0
35

mario mauro

ROMA – “Oggi la Lega Nord rappresenta l’unica opposizione al governo Renzi, questo le porta grandi consensi, ma ne fa l’avversario perfetto per il Pd, come era il Front National di Jean-Marie Lepen per François Mitterand. La strategia che i Popolari in Italia devono avere deve essere quella dell’Ump quando ha avuto la forza di battere i socialisti”. Così il presidente dei Popolari per l’Italia ha salutato il presidente del Partito popolare europeo Joseph Daul nell’incontro al Senato con le delegazioni dei membri italiani del Ppe.
“Occorre rimettere insieme il patrimonio disperso a causa dei personalismi. La nostra comune appartenenza al Ppe deve essere la base per rimettere insieme l’elettorato che nel nostro paese ha profonde radici popolari. Per questo – ha aggiunto Mauro – ringrazio il presidente Daul e il vice presidente Antonio Tajani per aver sostenuto l’ingresso dei Popolari per l’Italia nella famiglia del Ppe”.
Della delegazione Pi facevano parte oltre al senatore Mauro, il vicepresidente del partito Potito Salatto, il coordinatore nazionale Aurelio Pace, il sottosegretario all’Istruzione Angela D’Onghia, quello alla Difesa Domenico Rossi e l’onorevole Mario Caruso
Buona giornata, Antonio
Antonio Russo Popolari per l’Italia
Papa Francesco “Non dimentichiamo mai che il vero potere è il servizio.”

Rispondi