Malpensa, proposta del Sindacato Europeo per Malpensa verso l’Expo

0
63

segnaletica-stradale-cartellonistica

Malpensa verso l’Expo si sta attrezzando al meglio per far fronte ai milioni di passeggeri che arriveranno.

Lo sforzo è evidente, con cantieri ovunque nell’aerostazione, pareti che appaiono e spariscono per gestire il tutto al meglio con evidenti ripercussioni sull’operatività.

Gestire il flusso dei passeggeri è importante all’interno di spazi giganteschi a terra ma fanno impressione anche le strutture  verso l’alto.  L’occasione è unica e bisogna farcela. All’interno del mega-cantiere girano migliaia di persone tra passeggeri ed addetti aeroportuali con richieste, da parte  dei passeggeri, di informazioni superiori alle solite e prevedibili.

Bisogna fare di più. L’idea che proponiamo è di attrezzarci prendendo spunti da altri tipi di cantieri, pensiamo ad una segnaletica mobile, con piedistalli magari pesanti che vengano posizionati in una zona in cui servano informazioni importanti per i passeggeri, ma nello stesso tempo sia possibile spostarli a seconda delle esigenze del cantiere.

Le richieste base sono le solite: ricerca della toilette, delle partenze, degli arrivi, della dogana, ecc. ma si possono implementare adeguandole alle necessità ( sui cui si sta lavorando ma di cui non abbiamo notizie precise), per es.liquidi,gel,e altri generi che non si possono trasportare nel bagaglio a mano.

La comunicazione è fondamentale sia per gli addetti del settore che non devono ripetere centinaia di volte le stesse cose, ma anche e sopratutto per i passeggeri che devono  avere le idee chiare su parcheggi, mobilità interna, procedure e comportamenti. E uno degli aspetti fondamentali della informazione da dare è la segnaletica.

La segnaletica è sicuramente uno strumento efficace e indispensabile in un ambiente così grande se è studiata per il passeggero e immedesimandosi nel suo pensiero per rispondere alle esigenze di tutti : famiglie, portatori di handicap, anziani, tecnici, persone di varie lingue e mentalità che approderanno a Malpensa che ha il compito di “porta” verso l’Italia, non solo l’Expo.

Noi ci siamo per altre eventuali e possibili suggerimenti e riflessioni, purchè non ci si trinceri dietro il solito “modus operandi” del risparmio.

Non ce lo possiamo permettere, l’Expo deve essere il volano dell’economia lombarda ed italiana.

Giuseppe Criseo

Segretario Generale

Sindacato Europeo dei Lavoratori

www.sindacatoeuropeolavoratori.it

 

 

 

Rispondi