Concluso il “Conclave” dei Popolari per l’Italia a Torre Santa Sussanna

0
53
Concluso il ”Conclave”, la riunione sui punti di programma dei Popolari per l’Italia a Torre Santa Susanna.
 
Si è concluso alle 18.00 il Conclave voluto da Giuseppe Rizzo, Vice Coordinatore Regionale dei Popolari per l’Italia di Torre Santa Susanna.
Il particolare evento, che prevedeva un tavolo di lavoro a porte chiuse con il Coordinatore Rizzo, i due Vice Presidenti di partito Onorevole Potito Salatto, Onorevole Vincenzo Niro e i Coordinatori Cittadini,  è stato realizzato nel salone principale del meraviglioso Castello Conti Filo di Torre Santa Susanna. Una suggestiva location, per richiamare l’attenzione in modo metaforico sul raccoglimento che si necessita quando l’impegno politico è veramente improntato sul lavoro nell’esclusivo interesse dei cittadini.
All’arrivo, il Vice Coordinatore Rizzo ha accompagnato l’On. Salatto a visitare le aziende agricole di Torre Santa Susanna che hanno aperto le loro porte e si è discusso delle criticità e dei punti di forza che queste ultime possono sprigionare con l’ausilio di una politica concreta e radicata sul territorio.
I due Vice Presidenti dei Popolari per l’Italia, L’On. Potito Salatto e l’On. Vincenzo Niro non si sono sottratti al simpatico assioma con il “Conclave” e hanno lavorato assieme a Rizzo alla stesura dei cinque punti fondamentali che guideranno il gruppo dei Popolari della provincia di Brindisi.
L’On. Salatto ha fatto il punto sulle dinamiche europee e sulla particolare decentralizzazione che caratterizza l’attuale asset di partito, una formula vincente perché dice Salatto, è attraverso il lavoro di chi accoglie le istanze dei cittadini sul territorio, i Coordinatori Regionali e Provinciali che a Roma giungono le giuste spinte per lavorare con criterio. Si concentra sulle ragioni dell’assenteismo alle urne, per il Vice Presidente è importante che i cittadini esprimano il loro parere con il voto. I Popolari per l’Italia sono coloro che difendono l’importanza della partecipazione attiva dei cittadini alla politica, sia locale che nazionale.
L’Onorevole Vincenzo Niro parla di sicurezza, del suo ruolo in Europa come portavoce per i diritti umani, parla delle coste pugliesi coinvolte dal fenomeno dell’immigrazione clandestina e delle misure di sicurezza da adottare per arginare lo scotto di questa annosa realtà. Il Vice Coordinatore Regionale Rizzo, impegnato nella realizzazione di progetti concreti per la Provincia di Brindisi ha parlato del progetto per il settore sull’agroalimentare, ragionando sui termini di sviluppo che esso apporterà a tutta la provincia, visto anche il volume di imprese coinvolte e con il solito entusiasmo che ne contraddistingue il modo di operare e la concretezza di cui è capace parla anche di incapacità delle precedenti amministrazioni di interfacciarsi con l’Europa “I Fondi ci sono, l’Europa è una realtà di cui siamo parte integrante ma non c’è nessuno in grado di presentare progetti ben fatti con piani a lungo termine che possano valorizzare e risollevare il nostro territorio,  il nostro obiettivo è formare e preparare la classe dirigente dei Popolari proprio in tal senso, la competenza è ciò che contraddistingue la nostra squadra, noi non abbiamo tempo di far chiacchiere, lavoriamo instancabilmente a progetti per migliorare le condizioni di ogni settore produttivo che abbiamo in provincia perchè abbiamo instaurato dei veri tavoli di lavoro che vedono coinvolti professionisti, cittadini che partecipano attivamente alla fase progettuale. Sarebbe auspicabile una linea comune che crei sinergia con tutte le province pugliesi, ma con il lavoro di squadra dei Popolari, questo si realizza in un attimo. Abbiamo un canale diretto con Bruxelles, frutto del nostro impegno nel Ppe, possiamo permetterci di presentare sui tavoli della Commissione i nostri progetti senza paure. La nostra peculiarità è il fatto che l’unica spinta che ci muove sia il benessere sociale e alcun interesse personalistico. Oggi siamo qui per decidere in quali settori intervenire subito e credo si possa parlare di quello agricolo, di sicurezza, di famiglia e sussidiarietà e di turismo. La Puglia ha la possibilità di essere la perla del sud Europa e noi testardi, lavoreremo in tal senso”. Per Rizzo, in questo momento i politici, soprattutto quelli che si interfacciano in modo diretto con i cittadini, devono smettere di parlare. Il vecchio modo di fare politica usando retorica fa perdere tempo che i cittadini non hanno più.
A fine Conclave la conferenza stampa e i dirigenti del partito si sono spostati presso la sede dei Popolari per l’Italia di Torre Santa Susanna nella quale sono stati raggiunti dal Coordinatore Nazionale Avv. Aurelio Pace che ha incontrato la squadra di Torre Santa Susanna. Gli Imprenditori del paese, invitati all’incontro in sede post Conclave hanno avuto la possibilità di interfacciarsi anche con il Vice Presidente Vincenzo Niro che ha dedicato la serata a discutere delle opportunità che i Popolari stanno aprendo in provincia per tutti i progetti di sviluppo in cantiere.
Uno splendido evento, mai realizzato per Torre Santa Susanna, che ha gettato le basi per il lavoro delle squadre dei Popolari per l’Italia che in ogni comune sono coordinate da Giuseppe Rizzo.
Si attende ora il 26 Marzo 2015, la presentazione ufficiale del partito dei Popolari per l’Italia di Mario Mauro a Torre Santa Susanna.

Antonio Russo

Redazione@varesepress.info

MILANO

Rispondi