Borsalino in crisi, la politica aiuti il ” made in italy” (petizione)

0
51

Lo storico marchio italiano del cappello rischia la chiusura, a causa del sequestro di undici società che fanno capo a Marco Marenco, astigiano coinvolto in un crac da tre miliardi (La Stampa).

Le banche non possono intervenire per il congelamento dei beni per evasione fiscale.

Un altro colpo all’Italia su cui chi può intervenga, non possiamo andare avanti a lasciare chiudereil meglio della produzione italiana.

Ricordiamo che la fabbrica esiste dal 1850, fondata da Giuseppe Borsalino, che dopo essere emeigrato in Francia, rientrò ad Alessandria, acquisto macchinari inglesi e lavorò così bene che dal 1909 raggiunse il numero di 1.100 cappelli.

  • Chi indossava il “ borsalino”? Pancho Villa,Napoleone III,Edoardo VIII d’Inghilterra,Gustavo di Svezia,L’imperatore del Giappone Hirohito,Benito Mussolini,Winston Churchill,Henry Truman,Chamberlain,Giovanni XXIII,Giovanni e Umberto Agnelli,Luca di Montezemolo;
  • personaggi dello spettacolo e della cultura come: Giuseppe Verdi,Gabriele d’Annunzio,Ernest Hemingway,Al Capone,Charlie Chaplin,Fred Astaire,Maurice Chevalier,Alain Delon,Gary Cooper, Alberto Sordi e Vittorio Gassman.
  • Lasceremo finire tutto ciò?

Lottatoreunico- Varese Press

petizione su facebook

 

 

 

 

 

Rispondi