Al poeta Steed Gamero il Premio La ragazza di Benin City Monday di Gruppo EveryOne

0
45

Mentre sta per uscire l’edizione bilingue della sua pluripremiata raccolta di poesie “I ragazzi della Casa del Sole” (Lavinia Dickinson Editore, Genova 2013), Steed Gamero riceve un altro riconoscimento di grande prestigio: il Premio “La ragazza di Benin City”, per il suo lavoro nel campo della letteratura e l’impegno umanitario a tutela delle minoranze discriminate.

Il 31 gennaio  2015 il premio, che negli anni scorsi è stato attribuito a Roberto Saviano, al giornalista Toni Capuozzo, al Premio Nobel per la Letteratura Wole Soynka, a don Andrea Gallo, al poeta e difensore dei diritti umani Roberto Malini, sarà assegnato al giovane poeta, fotografo e attivista umanitario, che scrive indifferentemente le sue opere in italiano e spagnolo. Steed Gamero, peruviano con nazionalità anche italiana, vive attualmente a Malta, dove sta scrivendo una nuova raccolta di poesie e una silloge di racconti a due mani con Roberto Malini.

La cerimonia si svolgerà dalle ore 15 nel Palazzo della Commenda di Prè e sarà presentata dai due ideatori del premio, lo scrittore-giornalista Claudio Magnabosco e Isoke Aikpitanyi, la giovane poetessa e attivista per i diritti umani e contro la tratta di esseri umani nel mondo. “I ragazzi della casa del Sole” è uno dei libri di poesia maggiormente premiati in Italia e all’estero. Ecco alcuni dei riconoscimenti che ha già ricevuto: Premio Letterario Camaiore Proposta 2013; Premio Internazionale di Poesia Petreca Dini 2013 (San Paolo, Brasile); Premio Internazionale Milano per la Poesia 2014; Finalista al Premio Internazionale di Poesia Città di Napoli 2014; Segnalazione al Premio Pascoli di Poesia 2014; Sostegno UNICEF; Invito ufficiale al Festival Internazionale di Poesia di Genova 2013; Invito ufficiale alla Notte della Poesia di Genova 2013; Invito ufficiale al Festival TreviglioPoesia 2014; Invito ufficiale per la stagione culturale 2014 presso il Salotto del Consolato Generale dell’Ecuador a Milano; Invito ufficiale per la stagione culturale 2015 presso il Salotto del Consolato Generale del Perù a Milano.

“Mi sento molto onorato dall’assegnazione del Premio ‘La Ragazza di Benin City’,” ha commentato il poeta dopo aver appreso la decisione della giuria genovese, “perché ritengo che l’opera di promozione culturale e civile condotta da Isoke e Claudio sia di enorme importanza tanto nella lotta contro le deviazioni intolleranti della cultura, quanto perché rappresenta un baluardo contro la tragedia della tratta di esseri umani, che vengono resi schiavi e venduti dalle organizzazioni criminali, nell’indifferenza colpevole delle istituzioni e della società civile.

Coloro che hanno ricevuto il premio negli scorsi anni sono autori e personalità di immenso valore ed essere associato nell’albo d’oro del premio a nomi come Soynka, don Gallo, Roberto Malini o Roberto Saviano è motivo di grande orgoglio ed è uno stimolo sia culturale e artistico che civile. Genova è una città all’avanguardia sia per quanto riguarda la cultura legata al progresso sociale, sia per il rispetto dei diritti umani. Torno con gioia, ancora una volta, in una città che sento fortemente affine a me e ai miei ideali”.

Nella foto, Steed Gamero (alle sue spalle, il Console Generale dell’Ecuador a Milano Narcisa Soria Valencia)

Home Page | About EveryOne | Press Releases | Contact

../../../MainPage.html ../../../../Everyone_Group.html mailto:info@everyonegroup.com?subject=EveryOne%20Website%20Message

shapeimage_2_link_0shapeimage_2_link_1shapeimage_2_link_2

Rispondi