De Corato, a Milano come in Cina targhe alterne

0
68

SMOG: DE CORATO, DOMANI A MILANO TARGHE ALTERNE COME A PECHINO.

FLOP “AREA C” CHE PERO’ HA PORTATO 420 MLN IN 3 ANNI NELLE CASSE DI PISAPIA.

A SINDACO RESTA SOLO DANZA DELLA PIOGGIAMilano come Pechino, una delle città più inquinate del mondo, con il rischio di provvedimenti drastici contro lo smog come ad esempio le targhe alterne. I coefficienti di polveri sottili non si abbassano da tempo e domani sarà la giornata cruciale oltre la quale scatterà l’emergenza. E da domani a venerdì, i mezzi pubblici saranno gratuiti per gli adulti che accompagneranno i ragazzi a scuola, ovviamente a spese della collettività. Ma lo smog non era colpa della Moratti, secondo qualche oppositore di allora, oggi in maggioranza? A Pisapia non resta altro che tentare la danza della pioggia. La finalità ambientale legata ad Area C è fallita clamorosamente. Con una differenza: le casse del Comune in tre anni si sono rimpinguate di circa 420 milioni di euro, 140 milioni l’anno versati dagli automobilisti per pagare il pedaggio diurno nella cerchia dei Bastioni o per le relative multe ai trasgressori. Le politiche ambientali della Giunta Arancione, che avrebbe dovuto ribaltare la città in termini di lotta all’inquinamento e i cui esponenti hanno sempre contestato le misure adottare dalle Giunte di Centrodestra, si sono rivelate del tutto inefficaci. I milanesi dunque si preparino ad abbassare il termostato e gli automobilisti a viaggiare a singhiozzo.

Rispondi