volo Germanwings 4U9525, info da Berlino

0
31

Secondo le informazioni propagandate è stata trovata da una poliziotta francese, una seconda “scatola nera” ad una profondità di ca. 20 cm sotto terra mentre raccoglieva abiti dispersi. Anche questa box sembra confermare la posizione ormai acquisita come definitiva dai mass media.

Viene confermata la dichiarazione che il copilota abbia volutamente fatto cadere l’areo con il volo Germanwings 4U9525.
La seconda “scatola nera” è determinante per un chiarimento della tragedia ed è quindi stata cercata per giorni senza esito positivo.
La poliziotta francese l’ha trovata per caso.
La “scatola nera” conferma che Andras L. Ha volutamente portato con se 149/persone.

Anche questa mi sembra anche una nota importante:

I media di massa tedeschi parlano già da adesso dei risarcimenti delle famiglie o delle persone rimaste che hanno perso una o più persone care.
Vi ‘ pure una discriminazione: i tedeschi si lamentano del fatto  che gli americani riscuoteranno più dei tedeschi.
Per es.: per la perdita di un bambino una persona che non ha mai lavorato riceverà in Germania  solo ca. 450.000€.
Mentre invece negli USA la stessa persona riceverebbe tra i 5,5 ai 9 milioni.  Questi cifre dimostrano che i poveri tedeschi vengono sempre meno calcolati, lamentela  tipica di questo paese.

Fonte: Tageschau 08.04.15 – telegiornale della 1. emittente nazionale

Germanwings sulla sicurezza:
Dopo la caduta dell’aereo della Germanwings, caduto a causa dell’intervento suicida del copilota, si è riaperta una fervida discussione relativa alla verifica delle capacità di volo. Si nota che già mesi prima la Commissione Eruropea aveva preteso controlli più accurati dei piloti di volo in Germania. La Commissione Europea ha preteso dal Luftfahrtbundesamt (ufficio federale per il volo aereo) che controllasse più accuratamente le società  aeree durante la loro verifica dello stato di salute del personale di volo.
Ciò è quanto è stato dichiarato mercoledì  a Bruxelles.
Nel contempo sono state instaurate delle task-force.
Queste  dovranno discutere se oltre alle precauzioni relative alla sicurezza sarà necessario migliorare anche le verifiche relative alla capacità di volo dei piloti.
Gli esperti discuteranno su questi temi il 16 e il 20 aprile. Dopodiché ci terranno altre due sedute.
‘Nell’interesse della sicurezza discuteremo in maniera esaustiva su tutte le possibilità operabili per valutare i pro ed i contro di eventuali modifiche’ ciò è quanto ha detto il direttore del BDL (ufficio federale per il volo aereo)  Matthias von Randow

Luigi D’Aloia, corrispondente per Varese Press da Berlino

BERLINO
BERLINO

Caro Luigi, anche in Italia gli italiani pensano di essere poco calcolati rispetto ad altri, come è uguale sotto questo profilo, l’Europa.

Rispondi